Spazio Alle Buffonate!

21 04 2009

Pagliacci da tutto il mondo, così riuniti in questo spazio… oggi state attenti, ci sarà da pagar dazio!!!

Caro e spregevole pubblico di buffoni, Lord Craco oggi decide, con grande suo stesso clamore, di eleggere come vincitore della rassegna del buffone della settimana…UN GRUPPO DI IGNOTI…mi spiego meglio… una serie di individui che hanno espresso la loro sconfinata pagliacciaggine proprio con l’espediente di “volatilizzarsi nel nulla”.. Ancor di più a diaccio vorreste voi esser lasciati? Ok, vi accontenterò… BIS, si tratta si pagliacci dalle varie forme pure questa settimana!! Incredibili, mai così incontrate cotante ragazze clown sotto il tendone di quest’immenso cielo in vita nostra… Sintetizzerò al massimo le vicende per far luce sull’accaduto: tali jacci, disonorabili, irrispettabili, quali sono quelli da Lord Craco consuetudinamente frequentati e stimati dalla sua maestà pajaccesca “amici clowns”, stavano attendendo al varco i suddetti esseri femminili per inscenare una bella (si fà per dire “bella”… la definirei più che altro “degenerosa”) passeggiata per le vie di Firenze con l’intento di far colpo nei loro cuori; tali clown-femmine tuttavia, non solo non si erano mai manifestate in persona a nessuno dei pagliacci nei tempi precedenti a quest’uscita, ma hanno osato addirittura non presentarsi da questi compassionevoli jacci (qui trasformatisi quasi in ‘NCELLI nelle loro parvenze mansuete, graziose, grande bontà e generosità…) scatenando un gran malumore, represso però nei loro cuoricini rossi rossi come il tipico colore del naso del clown. Beh, che dire…grande errore queste pajaccie!!! avranno anche vinto il titolo di buffone della settimana tutte in comunità… ma non si sono aggiudicate la possibilità di incontrare questi pajacci che per loro, magari, se le cose fossero potute andare diversamente, si sarebbero potuti tramutare anche in prinicipi azzurri (—-> nella metafora il colore azzurro fà riferimento al cielo—>ch’è l’eterno tendone del mondo)

.

Il clown? E’ un mestiere serio, tanto da richiedere unalaurea per esercitarlo.
Succede in Francia dove il Ministero dell’Educazione francese, di recente ha autorizzato il rilascio di un diploma universitario per accedere a questa professione.
«La domanda per esercitare il mestiere di clown è molto ampia – ha dichiarato Marie-Therese Maurer, presidente dell’Università di Lione in una intervista a Le Monde – sopratutto per coloro che intendono praticare questo lavoro negli ospedali, nelle Case di Riposo e nelle scuole». Un lavoro di responsabilità, dunque, regolato in futuro da un corso di laurea che avrà la durata di un anno e si svolgerà per sei mesi all’Università di Lione e per il tempo restante alla Casa delle arti del Circo e dei clown a Bourg-Saint-Andeol.
Oltre alla formazione pratica, gli studenti seguiranno un corso di gestione, produzione e amministrazione degli spettacoli.
«L’idea – ha spiegato Jacques Bonniel dell’Università di Lione – è di aiutare i giovani a trovare un altro lavoro nel caso in cui rinunciassero a fare i clown».
Al primo corso, che avrà inizio a fine anno, sono già iscritti una quindicina di studenti”

.

Il vostro giulare, ma dal cuore reale

Lord Craco

Annunci




L’Angolo Della Nena

4 03 2009

Come al solito, riecco il mio Angolino. E come al solito non so di cosa parlare. Non ho mai un argomento preciso e non seguo mai una logica. Perché sto scrivendo?, mi viene da chiedermi; beh, non lo so nemmeno io. Ah no, credo di saperlo: perché il Mascalzone ha bisogno di questa rubrica e perché gli ho promesso che gli avrei dato una mano con il blog. E infatti è ciò che ho fatto fino ad ora e che mi diverte fare. Spero solo di non deluderlo, perché spesso trovo l’ispirazione che cerco ma sparisce come niente, oppure non la trovo proprio; e non trovando ispirazione, non trovo nemmeno argomenti di cui trattare. Sicuramente però apprezzerà i miei impegni, come ha sempre fatto ogni settimana. Image Hosted by ImageShack.us

Ecco, questa è la prova che non ho la più pallida idea di cosa stia scrivendo: questo Angolo sta parlando di cose senza senso legate insieme da un nulla incomprensibile. In pratica, non vuol dire assolutamente niente; per lo meno, analizzandolo obiettivamente e con razionalità.

Via, quest’oggi è andata così, non ho altro da aggiungere.

Image Hosted by ImageShack.us
Ciò che sfugge alla logica è quanto v’è di più prezioso in noi stessi.
_
Andrè Gide_

Image Hosted by ImageShack.us

Alla prossima!

Baci!

Image Hosted by ImageShack.us Dalla Nena  Image Hosted by ImageShack.us

Creative Commons License





Le Cronache Del Mascalzone

19 02 2009

Capitolo 2

Premessa: le parole sottolineate sono dette dal MascalzoneSimpa per dividerle da quelle di Alberto.

Mercoledì Mattina.

“Dimmi una cosa Mascalzone……cosa hai fatto per essere esiliato in questo mondo?” Chiese curiosamente Alberto.

Bhè…ecco devi sapere che nell’aldilà ci sono delle regole e queste regole ti impediscono di creare turbini vorticosi soltanto per far spaventare delle persone….”

“E te ti sei spinto fino a ciò?”

“Ma che scherzi?!”

“Ah menomale…”

“Io ho fatto molto di peggio! Ho fatto uno scherzo terribile insieme ad un mio amico al sommo capo…ho trasformato tutta la sua famiglia in rane ballerine ed ho allestito uno spettacolo a Deus Star, il nostro Brodway e diciamo che lui non l’ha presa proprio bene……”

“Mah….chi può biasimarli…ehi aspetta! Ma quindi questo vuol dire che altre anime sono state esiliate qui sulla terra!”

“Si certo siamo stati in quattro ad essere esiliati: Io, Il Re Pagliaccio ovvero il mio complice e migliore amico, Lord Kreskon perché accusato di voler spodestare il sommo capo e Galaxy, la sua nipote, punita per essere l’assistente di Kreskon….”

“Ah ma quindi poi potremmo collaborare con queste altre persone?”

“No assolutamente no. Perlomeno non nelle missioni finali che ci affideranno perché solo un anima potrà ritornare nell’altro mondo…….”

“ehi! Ma che ore sono? Le otto e cinque?!!!!Ma siamo in mega-ritardissimo per scuola!”

“Tranki ci penso io, tu fammi controllare il corpo”

In un battito d’occhio Alberto si ritrovò al cancello della scuola, ma lasciò comunque controllare il corpo a MascalzoneSimpa per godersi la giornata in pace. Mentre il ragazzo entra in classe gli viene incontro un altro ragazzo dai capelli bruni corti, un po’ robusto e con gli occhiali.

“Ciao Alberto!”

“Ehi ciccio! Il tipo qua cerca te!” disse MascalzoneSimpa ad Alberto

“Tranquillo è Simone il mio migliore amico”

“Si vede che hai tante cose da imparare…”

“Ehi! Smettila e salutalo!”

“Ciao Simone!”

“Come mai questo repentino cambio di look?”

“Bhè sai io sono figo e gli altri non lo potevano vedere ma adesso si!”

“Che modesto!”-disse Alberto

“E che fine ha fatto il mio migliore amico nonchè secchione della classe?”

“Oggi ho preso un giorno di sciopero…”

“Ragazzi mettetevi seduti! Su avanti!” – disse la professoressa di lettere. Era una signora di mezza età, bionda, con porri che uscivano da ogni angolo della faccia e con un ghigno malefico che non presagiva niente di buono.

“Adesso fanno delle torture a scuola????”

“Ma no! lei è la professoressa Tanzoni, meglio conosciuta con il nome di Grazioso Opossum…”

Direi che siete stati anche troppo gentili ad affibbiarle quel nome…..in ogni caso: Buongiorno Grazioso Opossum!”

“MascalzoneSimpa! Mi metti nei guai!”

“Come hai osato chiamarmi Luccaioli Alberto? Bhè…sai che ti dico oggi interrogo a letteratura! Vieni vieni Luccaioli!”

“Ma cosa hai combinato????? Adesso mi tocca prendere possesso del corpo per l’interrogazione e ieri non ho studiato niente dato che sei arrivato tu!”

“Tranquillo ci penso io!”

Dopo una straziante interrogazione terminata con un bel 4 e mezzo il Mascalzone torna al banco soddisfatto….

“Ma perché sei felice? Abbiamo preso 4 e mezzo!”

“è già meglio di 3 non credi?”

“Effettivamente…….speriamo che questa giornata non degeneri…”

Fortunatamente la giornata di Alberto e MascalzoneSimpa non si complicò ulteriormente se non per qualche richiamo da parte dei professori dato che il Mascalzone chiacchierava in continuazione…..

Dopo il suono dell’ultima campanella Alberto, ripreso possesso del suo corpo dopo essere andato in bagno va incontro a Simone che lo stava aspettando.

“Ehi Alberto! Che strano giorno oggi èh? Diciamo che ti sei preso un giorno di pausa e hai fatto proprio bene! Ah..oggi vieni comunque da me vero?”

“Certo e preparati a sentire una grandissima notizia….”

“Ok a dopo!Ciao!

“Ma che ti è saltato in mente?? Non puoi rivelargli di me! A nessuno può rivelarmi!”

“Ma perché? Ci si può fidare di Simone! Lui è il mio migliore amico!”

“Per ora è meglio lasciarlo all’oscuro di tutto…credimi…..”

“Ok ma non resisterò per molto…..”

Appena arrivati a casa Alberto vede una lettera sul comodino. Non appena la apre esce fuori una specie di ologramma dal quale esce uno strano oggetto argenteo simile ad un drago.

“Questa è la Fenice Argentea situata in una grotta dell’isola Tiki El Bom Bom ,lo so non abbiamo trovato nessun nome migliore…..comunque l’isola che si trova al centro dell’Oceano Pacifico si erigerà soltanto quando noi della commissione avremo deciso che ogni anima ha aiutato il proprio discendente….quindi per la prima parte le tre anime non del tutto malvagie ovvero te il Re Pagliaccio e Galaxy dovete collaborare contro Kreskon che si è già ribellato e passa di corpo in corpo seminando panico e terrore…la sua prima vittima è una certa professoressa Tanzoni..vi voglio all’opera immediatamente…recatevi subito al quartiere generale…”

“Sarebbe?”dissero all’unisono MascalzoneSimpa e Alberto.

“La paninoteca di Gianni.Passo e chiudo.”

“Ah capito! Visto dopo un quattro e mezzo bisogna menarla!”

“Su dai non scherzare…ehi ma adesso devo dare buca a Simone! Vabbè è la prima volta spero che capirà…….”

Dopo aver disdetto l’incontro con Simone, Alberto si preparò per l’imminente missione.

“Ma come facciamo a combattere? Io sono una frana!”

“Infatti te mi servi solo alla fine. Io combatterò il duello e poi quando sarà il momento tu riacquisterai il corpo e pronuncerai la formula magica Magnus Exilius per animum malvagium!”

“Davero?”

“No! Stavo scherzando..non ho idea di come fare..ma adesso andiamo!”

Cosa accadrà ai nostri personaggi? Scopritelo nel prossimo capitolo!

Creative Commons License




Diario Di Un Mascalzone

8 02 2009

Salve a tutti! Oggi parliamo della timidezza. Io personalmente ammetto di essere un gradissimo timidone: infatti, quando esco con i miei amici al cinema e si vedono un gruppeto di ragazze, gli altri cominciano ad attaccare bottone tranquillamente, mentre io no. A me piace come sono, ma questa parte del mio carattere proprio non la sopporto. In fondo credo che la timidezza non sia altro che la paura di non essere accettati. Si esatto, la paura di non essere accettati. Il che, se ci penso razionalmente è stupido. Mi dico infatti;” Se gli piaccio benissimo, se non gli piaccio mica cambia niente: innanzitutto le ho appena conosciute e poi ci perdano loro mica io.” Certo detta così sembra che io non sia affatto modesto, ma questo vale per ogni persona. Tutti siamo speciali, ognuno di noi. Certo che però il mondo in cui viviamo, in cui la televisione ci propone sempre dei nuovi “idoli”, non ci aiuta affatto. Che poi se uno va ancora più a fondo dovrebbe dire: “Ma che hanno più di me? Quelli dei reality proprio nulla, gli attori o i cantanti hanno una cosa in più di me ma anche a me riesce sicuramente qualcosa che a loro non riesce.” Adesso, per concludere altrimenti batto i record storici di lunghezza del mio blog XD, ho capito che la timidezza fa bene perché è una parte del carattere di ognuno, ma non è assolutamente necessaria perché ognuno è speciale e merita di avere accanto delle persone a cui piace.

The Calzo’s Life

Il nostro disperato progetto di una festa non sembra tanto lontano! La stanza è già stata prenotata, dobbiamo chiamare in questi giorni l’enel e poi scrivere la lista completa di persone che vengono. Dai mica male! Ci reputavamo tutti abbastanza un po’ “allocchi” diciamo, ma invece messi tutti insieme formiamo un bel team!

Ricordatevi questa data: 21 Febbraio e la festa iniziò!

Top Of The Mascalzone

Oggi, dato che sono a corto di tempo vi propongo solo 2 canzoni: una nuova e una pillola del passato.

Laura Pausini feat. James Blunt – Primavera In Anticipo: Ecco il nuovo singolo della Pausini. Singolo che vede la collaborazione del cantante internazionale James Blunt ( famoso per You Are Beautiful). La traccia è abbastanza orecchiabile, molto in stile Laura Pausini, ma è ottima nei giorni piovosi quando, mentre la ascolti, guardi dalla finestra che la pioggia scende giù. Per vedere il video clicca qui.

Pillola Del Passato:

Eiffel 65 – Una Notte o Forse Mai Più: Chi se la ricorda questa canzone? Ma dai i famosi Eiffel 65!!!! Chiunque penso l’abbia sentita! È una canzone tra il dance e il pop, ma è veramente carina! Ha degli effetti elettronici che te la fanno subito entrare in testa! “Come vedi siamo qui, chi l’avrebbe detto maiiiiii……….” Per ascoltare la canzone clicca qui.

Ciak si Gira!

Oggi recensisco The Horsemen, un film thriller-horror che ho visto questo sabato. Il film, nelle sale cinematografiche dal 6 Febbraio, è un mix di mistero e tortura. Sembra una specie di Codice Da Vinci mischiato a Saw, un mix veramente micidiale! Nel suo complesso il film è abbastanza coinvolgente e non manca di colpi di scena, ma le scene eccessivamente crude sono veramente uno spreco dato che non erano assolutamente necessarie. Per quanto riguarda l’interpretazione degli attori è da ricordare solo quella del protagonista, Dennis Quaid, e della crudelissima Ziyi Zhang, una dei quattro cavalieri dell’Apocalisse che ha saputo ben recitare la sua parte malefica.

Voto:6

Vedi trailer

Alla prossima!

Dal vostro blogghista MascalzoneSimpa





L’Angolo Della Nena

21 01 2009

Salve a tutti!

Oggi restiamo ancora in tema di fanciullezza. Beh, per lo meno, a grandi linee. Image Hosted by ImageShack.us

Non faccio altro che ripensare a soli 7 anni fa, quando ero ancora una bambina piena di sogni e di vita, senza preoccupazioni o pensieri tristi per la testa. Ciò che mi premeva era divertirmi e giocare. Le cose da allora sono cambiate e stanno cambiando tuttora, anche se moooolto lentamente: naturalmente mi si sono presentate davanti tante responsabilità e sono diventata anche più consapevole di cosa voglia dire “interessarsi”. Sto imparando a crescere. Del resto, è inevitabile, non si resta bambini per sempre; anzi, quel lasso di tempo così puro e semplice è il più breve che viviamo, passa in un soffio.

Oggi vorrei solo ringraziare tutti coloro che mi hanno fatto vivere i miei primi anni di vita con serenità e allegria e che mi stanno accompagnando in questo viaggio di sola andata verso il mondo adulto. Io comunque, almeno finché posso, continuerò a sognare, come facevo da bambina, per ritornare in quel rifugio dove tutto è più semplice e tranquillo, perché di certo è più facile sognare che accettare la realtà.

Okok, basta deprimersi così. Pensiamo positivo. Non so perché ma quello di oggi sembra un Angolo triste… Mah! Comunque non lo sono, eh! Anzi, sono serena, direi. Image Hosted by ImageShack.us

Image Hosted by ImageShack.us

Vivere all’interno di una realtà è una cosa. Accettarla, trovare che questa realtà è buona, è un altro discorso.

_Ignácio de Loyola Brandão_

Image Hosted by ImageShack.us

Al prossimo mercoledì!

Baci!

Image Hosted by ImageShack.us Dalla Nena    Image Hosted by ImageShack.us

Creative Commons License





TG Mascalzone

4 11 2008

Notizie dal Mondo

Gli inglesi contro il latino!

Abbasso il latino! Questo il nuovo grido di battaglia degli inglesi che vogliono eliminare tutti i termini latini ancora in uso, come ad esempio ad hoc. Il comune di Bournemouth ha già stilato una lista di 19 vocaboli da abolire, come appunto ad hoc ed etcetera. I difensori della cultura classica però non sono rimasti con le mani in mano e hanno contrattaccato affermando che negare il latino è come fare pulizia etnica dell’inglese. Chi la spunterà?

(Da TgCom http://www.tgcom.mediaset.it/)

Notizie Italiane

La “minoranza silenziosa” dei ragazzi

Ho letto sul sito Il Sussidiario.net (http://www.ilsussidiario.net/news.aspx) delle idee e dei pensieri di questa minoranza silenziosa che gli stanno strette tutte queste proteste. Secondo me è giusto che essi possano esprimersi e abbiano un’idea diversa dalla mia ma leggendo l’articolo loro passano come dei ragazzi seri e noi (ovvero quelli che protestano) no. Ecco questo secondo me non è affatto giusto! Perché è vero che molti ragazzi aderiscono a queste proteste solo per saltare dei giorni di scuola ma mica tutti! Ci sono dei ragazzi seri che manifestano con tranquillità e credono veramente nei loro ideali! E poi se molti non l’avessero capito noi più che andare contro alla riforma Gelmini andiamo contro questa legge finanziaria che taglia i fondi all’istruzione! Che ne pensate?

Per l’articolo di questa minoranza:

http://www.ilsussidiario.net/articolo.aspx?articolo=7904

Notizie Nostrane

Tutta Campi ha festeggiato Halloween!

Molte iniziati si sono mobilizzate lo scorso 31 Ottobre nel comune di Campi Bisenzio per una festa che ormai è entrata in tutto e per tutto nel nostro calendario. Nelle scuole primarie sono stati realizzati piccoli buffet a base di pasticcini “terrificanti” e sono state tenute lezioni sull’origine della festa dalle insegnanti di inglese. Anche le varie associazioni si sono organizzate. Il certo Macramè aveva programmato una Maratona dei Simpson dedicata agli episodi riguardanti la festa di Halloween, per poi portare i bambini alla consueta usanza del “dolcetto o scherzetto”. Per i più grandi ci sono state le discoteche e i locali dei dintorni ad animare la serata.

(Dal giornale Metropoli)

Dal vostro blogghista MascalzoneSimpa!

Alla prossima!