Spazio Alle Buffonate!

21 04 2009

Pagliacci da tutto il mondo, così riuniti in questo spazio… oggi state attenti, ci sarà da pagar dazio!!!

Caro e spregevole pubblico di buffoni, Lord Craco oggi decide, con grande suo stesso clamore, di eleggere come vincitore della rassegna del buffone della settimana…UN GRUPPO DI IGNOTI…mi spiego meglio… una serie di individui che hanno espresso la loro sconfinata pagliacciaggine proprio con l’espediente di “volatilizzarsi nel nulla”.. Ancor di più a diaccio vorreste voi esser lasciati? Ok, vi accontenterò… BIS, si tratta si pagliacci dalle varie forme pure questa settimana!! Incredibili, mai così incontrate cotante ragazze clown sotto il tendone di quest’immenso cielo in vita nostra… Sintetizzerò al massimo le vicende per far luce sull’accaduto: tali jacci, disonorabili, irrispettabili, quali sono quelli da Lord Craco consuetudinamente frequentati e stimati dalla sua maestà pajaccesca “amici clowns”, stavano attendendo al varco i suddetti esseri femminili per inscenare una bella (si fà per dire “bella”… la definirei più che altro “degenerosa”) passeggiata per le vie di Firenze con l’intento di far colpo nei loro cuori; tali clown-femmine tuttavia, non solo non si erano mai manifestate in persona a nessuno dei pagliacci nei tempi precedenti a quest’uscita, ma hanno osato addirittura non presentarsi da questi compassionevoli jacci (qui trasformatisi quasi in ‘NCELLI nelle loro parvenze mansuete, graziose, grande bontà e generosità…) scatenando un gran malumore, represso però nei loro cuoricini rossi rossi come il tipico colore del naso del clown. Beh, che dire…grande errore queste pajaccie!!! avranno anche vinto il titolo di buffone della settimana tutte in comunità… ma non si sono aggiudicate la possibilità di incontrare questi pajacci che per loro, magari, se le cose fossero potute andare diversamente, si sarebbero potuti tramutare anche in prinicipi azzurri (—-> nella metafora il colore azzurro fà riferimento al cielo—>ch’è l’eterno tendone del mondo)

.

Il clown? E’ un mestiere serio, tanto da richiedere unalaurea per esercitarlo.
Succede in Francia dove il Ministero dell’Educazione francese, di recente ha autorizzato il rilascio di un diploma universitario per accedere a questa professione.
«La domanda per esercitare il mestiere di clown è molto ampia – ha dichiarato Marie-Therese Maurer, presidente dell’Università di Lione in una intervista a Le Monde – sopratutto per coloro che intendono praticare questo lavoro negli ospedali, nelle Case di Riposo e nelle scuole». Un lavoro di responsabilità, dunque, regolato in futuro da un corso di laurea che avrà la durata di un anno e si svolgerà per sei mesi all’Università di Lione e per il tempo restante alla Casa delle arti del Circo e dei clown a Bourg-Saint-Andeol.
Oltre alla formazione pratica, gli studenti seguiranno un corso di gestione, produzione e amministrazione degli spettacoli.
«L’idea – ha spiegato Jacques Bonniel dell’Università di Lione – è di aiutare i giovani a trovare un altro lavoro nel caso in cui rinunciassero a fare i clown».
Al primo corso, che avrà inizio a fine anno, sono già iscritti una quindicina di studenti”

.

Il vostro giulare, ma dal cuore reale

Lord Craco

Annunci




L’Angolo Della Nena

4 03 2009

Come al solito, riecco il mio Angolino. E come al solito non so di cosa parlare. Non ho mai un argomento preciso e non seguo mai una logica. Perché sto scrivendo?, mi viene da chiedermi; beh, non lo so nemmeno io. Ah no, credo di saperlo: perché il Mascalzone ha bisogno di questa rubrica e perché gli ho promesso che gli avrei dato una mano con il blog. E infatti è ciò che ho fatto fino ad ora e che mi diverte fare. Spero solo di non deluderlo, perché spesso trovo l’ispirazione che cerco ma sparisce come niente, oppure non la trovo proprio; e non trovando ispirazione, non trovo nemmeno argomenti di cui trattare. Sicuramente però apprezzerà i miei impegni, come ha sempre fatto ogni settimana. Image Hosted by ImageShack.us

Ecco, questa è la prova che non ho la più pallida idea di cosa stia scrivendo: questo Angolo sta parlando di cose senza senso legate insieme da un nulla incomprensibile. In pratica, non vuol dire assolutamente niente; per lo meno, analizzandolo obiettivamente e con razionalità.

Via, quest’oggi è andata così, non ho altro da aggiungere.

Image Hosted by ImageShack.us
Ciò che sfugge alla logica è quanto v’è di più prezioso in noi stessi.
_
Andrè Gide_

Image Hosted by ImageShack.us

Alla prossima!

Baci!

Image Hosted by ImageShack.us Dalla Nena  Image Hosted by ImageShack.us

Creative Commons License





L’Angolo della Nena

25 02 2009

Salve! Riecco il mio Angolino.

Bene bene bene, questa settimana, nonostante tutto, è passata in modo direi piacevolissimo: l’ho trascorsa come una specie di vacanza da scuola e ho avuto modo di pensare agli adorati fattacci miei. XD Mi ci voleva proprio.

Per quanto riguarda tutti quei problemi che mi facevo la volta scorsa, non sono scomparsi nel nulla, ma sono semplicemente diventati invisibili. A quanto pare, tutto quello che potevo fare l’ho fatto e funziona piuttosto bene. Anche se comunque non credo che basti solo questo. Oh beh, ci penserò quando sarà il momento.

D’accordo, siccome non ho altra ispirazione, non so cos’altro scrivere e non voglio rendere l’Angolo di oggi ulteriormente noioso, chiudo qui.

Image Hosted by ImageShack.usImage Hosted by ImageShack.us

Non esistono problemi; ci sono soltanto soluzioni. Lo spirito dell’uomo crea il problema dopo. Vede problemi dappertutto.

_André Gide_

Image Hosted by ImageShack.usImage Hosted by ImageShack.us

Al prossimo mercoledì!

Baci!

Image Hosted by ImageShack.us Dalla Nena  Image Hosted by ImageShack.us

Creative Commons License





L’Angolo Della Nena

11 02 2009

Buon mercoledì!

Non so bene di cosa parlare. Beh, ho avuto una settimana piuttosto pesante, soprattutto psicologicamente; mi sto facendo delle paranoie assurde, per motivi tutt’altro che sensati, e proprio per questo non faccio altro che criticarmi. Del resto, lo sanno tutti che gli adolescenti la maggior parte delle volte vedono qualcosa di completamente sbagliato in loro, soffrendone anche. Credo che la cosa migliore sia accettarsi così come siamo. Non è semplice, ma vale la pena tentare.

Per oggi l’Angolo finisce qui. Lo so, è cortissimo, ma non mi pare il caso di entrare troppo sul personale.

Image Hosted by ImageShack.us
Se tu pretendi e ti sforzi di piacere a tutti, finirà che non piacerai a nessuno.

_Arturo Graf_

Image Hosted by ImageShack.us

Alla prossima settimana!

Baci!

Image Hosted by ImageShack.us Dalla Nena  Image Hosted by ImageShack.us

Creative Commons License





Diario Di Un Mascalzone

8 02 2009

Salve a tutti! Oggi parliamo della timidezza. Io personalmente ammetto di essere un gradissimo timidone: infatti, quando esco con i miei amici al cinema e si vedono un gruppeto di ragazze, gli altri cominciano ad attaccare bottone tranquillamente, mentre io no. A me piace come sono, ma questa parte del mio carattere proprio non la sopporto. In fondo credo che la timidezza non sia altro che la paura di non essere accettati. Si esatto, la paura di non essere accettati. Il che, se ci penso razionalmente è stupido. Mi dico infatti;” Se gli piaccio benissimo, se non gli piaccio mica cambia niente: innanzitutto le ho appena conosciute e poi ci perdano loro mica io.” Certo detta così sembra che io non sia affatto modesto, ma questo vale per ogni persona. Tutti siamo speciali, ognuno di noi. Certo che però il mondo in cui viviamo, in cui la televisione ci propone sempre dei nuovi “idoli”, non ci aiuta affatto. Che poi se uno va ancora più a fondo dovrebbe dire: “Ma che hanno più di me? Quelli dei reality proprio nulla, gli attori o i cantanti hanno una cosa in più di me ma anche a me riesce sicuramente qualcosa che a loro non riesce.” Adesso, per concludere altrimenti batto i record storici di lunghezza del mio blog XD, ho capito che la timidezza fa bene perché è una parte del carattere di ognuno, ma non è assolutamente necessaria perché ognuno è speciale e merita di avere accanto delle persone a cui piace.

The Calzo’s Life

Il nostro disperato progetto di una festa non sembra tanto lontano! La stanza è già stata prenotata, dobbiamo chiamare in questi giorni l’enel e poi scrivere la lista completa di persone che vengono. Dai mica male! Ci reputavamo tutti abbastanza un po’ “allocchi” diciamo, ma invece messi tutti insieme formiamo un bel team!

Ricordatevi questa data: 21 Febbraio e la festa iniziò!

Top Of The Mascalzone

Oggi, dato che sono a corto di tempo vi propongo solo 2 canzoni: una nuova e una pillola del passato.

Laura Pausini feat. James Blunt – Primavera In Anticipo: Ecco il nuovo singolo della Pausini. Singolo che vede la collaborazione del cantante internazionale James Blunt ( famoso per You Are Beautiful). La traccia è abbastanza orecchiabile, molto in stile Laura Pausini, ma è ottima nei giorni piovosi quando, mentre la ascolti, guardi dalla finestra che la pioggia scende giù. Per vedere il video clicca qui.

Pillola Del Passato:

Eiffel 65 – Una Notte o Forse Mai Più: Chi se la ricorda questa canzone? Ma dai i famosi Eiffel 65!!!! Chiunque penso l’abbia sentita! È una canzone tra il dance e il pop, ma è veramente carina! Ha degli effetti elettronici che te la fanno subito entrare in testa! “Come vedi siamo qui, chi l’avrebbe detto maiiiiii……….” Per ascoltare la canzone clicca qui.

Ciak si Gira!

Oggi recensisco The Horsemen, un film thriller-horror che ho visto questo sabato. Il film, nelle sale cinematografiche dal 6 Febbraio, è un mix di mistero e tortura. Sembra una specie di Codice Da Vinci mischiato a Saw, un mix veramente micidiale! Nel suo complesso il film è abbastanza coinvolgente e non manca di colpi di scena, ma le scene eccessivamente crude sono veramente uno spreco dato che non erano assolutamente necessarie. Per quanto riguarda l’interpretazione degli attori è da ricordare solo quella del protagonista, Dennis Quaid, e della crudelissima Ziyi Zhang, una dei quattro cavalieri dell’Apocalisse che ha saputo ben recitare la sua parte malefica.

Voto:6

Vedi trailer

Alla prossima!

Dal vostro blogghista MascalzoneSimpa





L’Angolo Della Nena

4 02 2009

Nuova settimana. In questi sto cercando di restare serena, anche se è molto difficile.

Continuo a pensare alla natura dei rapporti umani, in primo luogo l’amicizia. Com’è possibile che bastino solo pochi mesi perché due amici legatissimi non si parlino più? Non riesco a dare risposta a questa domanda, che mi sto ponendo di frequente. Una cosa però la so: nonostante ormai non ci sentiamo che raramente, continuo a voler loro bene; tutto ciò mi rende triste, perché è assurdo perdere in questo “modo” degli amici!

Sono legami così forti e allo stesso tempo così fragili, i nostri. Comunque, se voglio che le mie amicizie rimangano intatte, devo impegnarmi affinché non spariscano nel vuoto e devo comportarmi da amica. Non posso solo pretendere.

Beh, direi che per oggi questo mio “sfogo” sull’angolo può bastare.

Image Hosted by ImageShack.us
Non c’è gioia più grande che trovare nuovi amici, non c’è dolore più grande che separarsi dai vecchi amici.

_Proverbio Cinese_
Image Hosted by ImageShack.us

Alla prossima!

Baci!

Image Hosted by ImageShack.us Dalla Nena  Image Hosted by ImageShack.us

Creative Commons License





L’Angolo Della Nena

21 01 2009

Salve a tutti!

Oggi restiamo ancora in tema di fanciullezza. Beh, per lo meno, a grandi linee. Image Hosted by ImageShack.us

Non faccio altro che ripensare a soli 7 anni fa, quando ero ancora una bambina piena di sogni e di vita, senza preoccupazioni o pensieri tristi per la testa. Ciò che mi premeva era divertirmi e giocare. Le cose da allora sono cambiate e stanno cambiando tuttora, anche se moooolto lentamente: naturalmente mi si sono presentate davanti tante responsabilità e sono diventata anche più consapevole di cosa voglia dire “interessarsi”. Sto imparando a crescere. Del resto, è inevitabile, non si resta bambini per sempre; anzi, quel lasso di tempo così puro e semplice è il più breve che viviamo, passa in un soffio.

Oggi vorrei solo ringraziare tutti coloro che mi hanno fatto vivere i miei primi anni di vita con serenità e allegria e che mi stanno accompagnando in questo viaggio di sola andata verso il mondo adulto. Io comunque, almeno finché posso, continuerò a sognare, come facevo da bambina, per ritornare in quel rifugio dove tutto è più semplice e tranquillo, perché di certo è più facile sognare che accettare la realtà.

Okok, basta deprimersi così. Pensiamo positivo. Non so perché ma quello di oggi sembra un Angolo triste… Mah! Comunque non lo sono, eh! Anzi, sono serena, direi. Image Hosted by ImageShack.us

Image Hosted by ImageShack.us

Vivere all’interno di una realtà è una cosa. Accettarla, trovare che questa realtà è buona, è un altro discorso.

_Ignácio de Loyola Brandão_

Image Hosted by ImageShack.us

Al prossimo mercoledì!

Baci!

Image Hosted by ImageShack.us Dalla Nena    Image Hosted by ImageShack.us

Creative Commons License