Spazio Alle Buffonate!

10 06 2009

Dopo una lunga e degenerosa assenza, che sicuramente avrà LASCIATO TUTTI A DIACCI, torna il vostro amato angolo della baldoria, dove tutto è un gioco ed ogni parola da Lord Craco pronunciata mai serve a dir poco! Cmq non pretendiate chissà che… Tanto per cominciare qui non si degna di alcun minimo saluto… non mi siete affatto mancati e non meritate rispetto. Devo solo adempire al mio sommo incarico di metter per iscritto le gesta dei buffoni che si contraddistinguono nel corso del tempo, senza rispettare o considerare minimamente il lettore o chiunqu’altro vi se ne interessi…

Cari Pagliacci, per il vostro massimo gaudio piuttosto che disgusto ecco a voi, quest’oggi, un’edizione speciale dello spazio alle buffonate, DELUX!!!

perchè sì, due buffoni selezionati in 14 giorni sono sempre meglio di uno solo! iniziamo il nostro viaggio alla ricerca di clowneria passando per un pomeriggio della scorsa settimana, in cui dai miei ricordi raffiora la memorabile visione di un essere veramente particolare, una figura con cui non è facile relazionarsi alle prime battute…è lui il primo buffone scelto, ed incoronato! Dicasi Paoli, o per gli amici ‘ncelli Paolino, è senza dubbio meritevole dell’ambitissimo premio: dinnanzi a Lord Craco e al bandito infatti, che lo aspettavano da parecchio tempo al varco dei Fiori della Fiorentina (ALLEGORIA, cercate di comprenderla…) insieme al Mangiamaionese, egli ha avuto l’ardore di giustificare la sua comparsa in ritardissimo dicendo che si era dovuto andare a lavare i denti al bagno con tanto di acquisto di kit mini spazzolino-dentifricio!!! Che clown….

Another one? è un onere.. anzi, un onore! Identità del secondo buffone, ma secondo non certo in quanto a capacità di buffoneria!! NOCE. Un nome una leggenda. scusate: un nome un clown sempre degno di corona!! Il celeberrimo capitano della compagine della squadra di calcetto dei pajacci non smette mai di stupire, deliziando ogni volta sempre più il circo Libertas con le sue litigate e sfuriate-degenero con Elwood. 2 grandi buffoni a confronto, ogni venerdì è una sfida a chi ne compie di più..di buffonate intendo! Stavolta vince il Noce, senza sorprese.. e pensare che al termine dell’allenamento sono proprio gli stessi Lord Craco, Elwood, Incontrollabile e Cosimo Blues a tributargli i massimi onori reali con un dono tanto ambito quanto prezioso: il regalo di alcuni centesimini rimasti nell’abisso inesplorato dei loro portafogli. Il totale? 7 centesimi… TROPPI, DECISAMENTTE TROPPI! tutto questo a ribadire che per i Clown come il Noce: MASSIMI ONORI, MINIMO RISPETTO

.

“Ma se vai su Internet a cercare la poesia, trovi tanto materiale inerte, esternazioni emozionali da scemi del villaggio: i blog sono fatti per lo più da esibizionisti. Si trova la fuffa peggiore, senza un orientamento. Anche nei libri, intendiamoci, ma lo scemo del villaggio, il buffone di corte fanno comodo alla deriva in cui ci troviamo: la società ha una struttura di valori che lavora contro la poesia e in Italia abbiamo una classe dirigente nemica della letteratura” (Giuseppe Conte)

.

Il vostro giullare, ma dal cuore reale…

Lord Craco

Annunci




Spazio Alle Buffonate!

24 03 2009

Ben tornati, pajacci di tutto il globo. Sono tornato da poco da una lunga tourneè col Cirque De Solei, cui ho assistito personalmente da accanito fan…e adesso, a malincuore, torno da voi in questo pietoso e tanto sciocco spazio… beh, tagliamo qui tutto ciò di superfluo, passiamo al sodo, subito vi fornirò il nome del nuovo buffone incoronato..” and the winner is” (o sarà meglio parlare di “looser”? ) Cosimo, che si è aggiudicato a pieno onore il premio di supremo buffone dell’ultimo mese. E’ bastato poco, potrete pensare..ma in realtà quel poco che è partito dalla sua strana mentalità da clown ha portato ad uno scossone e degenero generale all’interno della comunità dei pagliacci. “Da oggi niente più pagliacci, l’era dei clown è finita” queste le sue testuali parole, pronunciate durante una piacevolissima cena al racchio in cui noi tutti, grandi buffoni, mangiavamo così a sbaffo tanto da non accorgersi lì per lì della gravità del suo enunciato. “Villani e bestie sostituiranno d’ora in poi le figure di clown, buffoni e pajacci”. e lì ci lasciò ancor più a diacci!!! Un mondo senza pagliacci sarebbe privo della sua essenza fondamentale, risulterebbe vuoto anche di un certo tipo di felicità che solo gli interpreti del circo possono infondere. Il Pagliaccio è come un maestro di vita per tutti noi, elemento imprescindibile dell’esistenza..e poi è del tutto priva di senno questa affermazione dell’ex ‘ncello cosimo, perchè lui stesso, con la sua pajacciaggine, è una viva testimonianza che il clown non smetterà mai di essere tale.
.
testo e musica di CESARE CREMONINI
.
SONO IL GUARDIANO DEL PARADISO
PER ME SI VA SOLTANTO SE SEI STATO BUONO
SONO IL PAGLIACCIO E TU IL BAMBINO
NEL CIRCO HO TUTTO
E VIVO SOLO DI QUEL CHE SONO
LA SERA QUANDO MI SCIOLGO IL TRUCCO
RISCOPRO CHE SONO UN PAGLIACCIO ANCHE SOTTO
.
MA IN FONDO IO STO BENE QUA
TRA LE MIE FACCE E LA MIA FALSITA
MA IN FONDO IO STO BENE QUA
TROVANDO IN QUEL CHE SONO
UN PO DI LIBERTA
.
OH NO! NON RIDERE PERCHE
LO SAI MEGLIO DI ME
CHE NON HO PIU VOGLIA PER RISPONDERTI
PERCHE SEI
SEI COME ME
.
SONO LA SFERA DI UN INDOVINO
NEI MIEI DISEGNI E’ SCRITTO E VEDO IL TUO FUTURO
SONO IL PAGLIACCIO E TU IL BAMBINO
FARO PAGARE CARO AD OGNI UOMO IL SUO SORRISO
LA SERA QUANDO MI SCIOLGO IL TRUCCO
RISCOPRO CHE SONO UN PAGLIACCIO ANCHE SOTTO
E SULLO SPECCHIO DEL CAMERINO
MI FACCIO DELLA STESSA DROGA PER CUI VIVO,
LA VANITA’
.
MA IN FONDO IO STO BENE QUA
TRA LE RETI DEL MIO CIRCO CHE NON VA
MA IN FONDO IO STO BENE QUA
TROVANDO IN QUEL CHE SONO
UN PO DI LIBERTA’
.
OH NO! NON RIDERE PERCHE
LO SAI MEGLIO DI ME
CHE NON HO PIU VOGLIA PER RISPONDERTI
PERCHE SEI,
SEI COME ME

.

Il vostro giullare ma dal cuore reale

Lord Craco





Spazio Alle Buffonate

26 01 2009

Ciao Cari buffoni… anzi, Addio!

…e ora son sicuro che vi diaccio! Oggi questo celeberrimo spazio delle buffonate deve essere suddiviso per la prima volta, nella sua seppur giovane esistenza, tra due personalità che pur compiendo molte e alquanto imponenti pajacciate in questa settimana non sono riuscite a prendere il sopravvento l’una sull’altra. Primo pajaccio presentato: Il Lodovisi.. non certo alla sua prima incoronazione questo argutissimo Nè, famoso per la sua irrefrenabile smania di portare a raduno i suoi cari amici ‘ncelli e per scatenare marasma contro sultani, gran visir e qualsivoglia personalità di spicco nel mondo del circo… Secondo pajaccio (non certo secondo in quanto a pajacciaggine però!!): I’ Chiesa… Il nome potrebbe alquanto poter risulatre d’inganno…perchè non è un ragazzo calmo, tranquillo, serio o educato.. “di chiesa” insomma… è più un membro di una compagnia circense, ecco… Dalle idee spesso improponibili, con una concezione di un mondo fatto ad immagine e somiglianza di una console Wii, si dimostra spesso in atteggiamenti inequivocabili da pajaccio… dunque è un trono per due vincitori, un cappello per due giullari, un onore…per due disonorabili!!!

“Il buffone medioevale trascende i confini della commedia e della tragedia: egli, nella parodia, può essere comico nella tragedia e tragico nella commedia. Non ha confini di categoria umana perché non è umano. Egli proviene dal mistero, dalla notte. Il suo compito è quello di parodiare tutta la società che lo ha emarginato, evidenziando le assurdità che la caratterizzano. “I buffoni parlano sostanzialmente della dimensione sociale dei rapporti umani per denunciarne l’assurdità. Parlano pure del potere e della sua gerarchia, rovesciandone i valori.[…..] In realtà i buffoni funzionano sul rovesciamento dei poteri: il più idiota comanda.[…..] I buffoni non sono solitari, ma vivono in bande, e tra di essi c’è grande complicità, con un capo che li dirige.”

JACQUES LECOQ, Il corpo poetico

Il vostro giullare ma dal cuore reale

Lord Caco