Le Cronache Del Mascalzone

2 04 2009

Capitolo 4

.

LEGENDA:

Sottolineato colore marrone MascalzoneSimpa (non sott. Alberto)

Sottolineato colore rosso Galaxy (non sott. Giusy)

Sottolineato colore verde Il Re Pagliaccio (non sott. Giovanni)

Colore nero Lord Kreskon

.

Nell’ultimo capitolo lo scontro tra i nostri tre eroi e Lord Kreskon, impossessatosi del corpo della Tanzoni, era appena iniziato, quando MascalzoneSimpa, distraendosi, aveva cessato di proteggersi dalla cascata di fulmini, facendo svanire la barriera. Lord Kreskon, approfittandosene, aveva lanciato un filmine diretto a MascalzoneSimpa.

Attento!

Con un balzo fulmineo, Galaxy riuscì a salvare MascalzoneSimpa dal fulmine ma nell’atterraggio violento fece balzare la sua collana della Fenice direttamente nel buco nero che si era creato.

Oh No! Devo recuperarla assolutamente!

Non c’è tempo! Adesso dobbiamo sconfiggerlo!

Ma potrebbe essere vitale! Io ci provo!

No! Non farlo!

Ignorando gli avvertimenti dei compagni MascalzoneSimpa si gettò dentro il buco nero. Non appena entrò dentro si senti come trainato da un missile alla velocità della luce, spuntando alla fine fuori in un ambiente surreale. Sembrava come un universo parallelo nel quale stava galleggiando, ma non dette caso a ciò e si precipitò subito a prendere la collana. Non appena la tocco anche gli altri due furono catapultati in quella dimensione.

Bene ragazzi – disse Tony – avete capito allora cosa voleva dire l’indizio?

No!– risposero all’unisono

Ma siete come i cocci! Bah…non esistono più le anime di una volta!…comunque tutta la pantomima dell’indizio era per farvi capire che spesso le cose non sono quelle che sembrano. Infatti questo portale ai vostri occhi vi sembrava un buco nero invece è non è altro che la chiave del vostro successo. Infatti da questa dimensione potrete entrare nel corpo della persona posseduta per scacciare Lord Kreskon. Ma questa volta non potranno le anime protettrici comandare i vostri corpi ma, sarete solo voi, Alberto, Giovanni e Giusy a poter sconfiggere il demone.

Che cosa??? – Ri-gridarono tutti all’unisono.

Ma che siete un coro! Tranquilli non vi succederà niente…a parte una piccola probabilità del 99% di fallimento in cui verrete tutti massacrati…ma non c’è alcun pericolo! Adesso vi apro il portale..Passo e chiudo!

Ah bene….è più alta della percentuale che mi aspettavo!

Subito i tre compagni furono trasportati all’interno del corpo della Tanzoni e precisamente nel cervello.

Ehi quardate! Ci sono moltissime parole in latino!

No grazie! Preferisco vivere!

Sei un ignorante! La lingua latina è fondamentale!

Per cosa? Per sdrudiccare i sdrumosdu?

Eehh?????

Chiupa!!!!

Te lo do io il chiupa!!

Ragazzi basta!!!!

Questi litigano peggio di noi! eh re pagliaccio?

Il re pagliaccio! Mi chiamo il re pagliaccio!

Che cosa cambia con l’articolo?

Ma che c’entra adesso l’articolo di giornale!

Ma sei proprio una fava!!!!!

Ehi basta anche voi!

E poi dicono di noi…sono veramente stupidi!

Guarda che noi siamo dentro di voi! vi sentiamo!

Ok la smettiamo…ehi! ma quella non è la Tanzoni?

La professoressa era legata con delle catene alle pareti del cervello e sembrava svenuta. Nello stesso istante comparve un’ombra.

Cosi siete arrivati fin qui eh? Ma non vi lascerò passare facilmente! Preparatevi a combattere!

Perché scusa fin ora che avevamo fatto???

Madonna come sei precisina!

L’hai detto fratello!

Adesso basta! Vi distruggerò uno ad uno!

.

Ce la faranno i nostri eroi a sconfiggere Lord Kreskon? Come faranno se i loro corpi non sono comandati dalle anime protettrici?

Appuntamento al prossimo episodio!!!!!

.

P.S. = Se hai perso qualche episodio vai su rivideo.it …..SCHERZO! 😄 mi ero fatto prendere dall’entusiasmo…su canale 5 dicono sempre così!…cmq se avete cominciato a seguire la storia solo da adesso andate a leggervi gli altri capitoli da questo link:

https://ilblogdelmascalzone.wordpress.com/category/le-cronache-del-mascalzone/

.

RESTATE SITONIZZATI!

Dal vostro blogghista MascalzoneSimpa!

Creative Commons License




Ci pensa ì Baglio!

30 03 2009

Si parla molto in rete di link popularity in Google e di come poterla ottenere. Ovviamente il metodo più sicuro e valido è quello di scambiare link testuali con siti che abbiano una buona posizione (possibilmente la prima pagina) per le frasi chiave di nostro interesse e siti che abbiano un buon livello di popolarità e una pagina di segnalazione link inferiore a 100 indirizzi.

Esiste però un altro modo per entrare nel sistema del page ranking di Google ottenendone subito alcuni benefici. Basta inserire nelle proprie pagine un link assoluto che punti alla propria home page e il gioco è fatto.

Per ottenere il massimo del risultato è meglio inserirlo utilizzando la parola chiave principale, in questo modo:

<A href="http://www.manuali.net" target="_blank">Parola chiave</A>

Ovviamente è importante collocare il tutto in un punto adatto nella pagina, senza rovinare il layout del sito. I risultati non mancheranno!

E Ricordate:

Avete un problema al computer?

Ci pensa ì Baglio!





Ci pensa ì Baglio!

17 03 2009

Bloccare il PC.

Se dovete abbandonare per qualche minuto il posto di vostro PC e non volete che il vostro desktop rimanga accessibile ad estranei, basta premere la combinazione di tasti Windows + L per bloccare Windows: solo inserendo la password sarà possibile effettuare di nuovo l’accesso.

Da sottolineare che in mancanza di password è davvero inutile questa cosa, ma come ho già detto serve soprattutto per chi ha un ufficio.

Un altro sistema per bloccare temporaneamente il PC è creare un nuovo collegamento sul desktop e personalizzarlo digitando questo comando nella casella del percorso:

rundll32.exe user32.dll, LockWorkStation      

Assegnate al collegamento un nome identificativo, come “Blocca il PC” ed impostate un’icona adatta (se avete difficolta ne troverete diverse nel file C:\Windows\System32\Shell32.dll). Un doppio clic sul collegamento vi permetterà di bloccare Windows all’istante.

E Ricordate:

Avete un problema al computer?

Ci pensa ì Baglio!

p.s. (by mascalzonesimpa) = scusatemi per tutti i ritardi delle rubriche…recupererò al più presto e per farmi perdonare sarà introdotta una nuova rubrica……….





Le Cronache Del Mascalzone

6 03 2009

Capitolo 3

.

Anche qui dato che ora subentrano le voci degli alter-ego degli altri personaggi la legenda è questa:

Sottolineato colore marrone MascalzoneSimpa (non sottolineato Alberto)

Sottolineato colore rosso Galaxy (non sott. Giusy)

Sottolineato colore verde Il Re Pagliaccio (non sott. Giovanni)

.

Nello scorso episodio avevamo lasciato Alberto e MascalzoneSimpa in viaggio verso la missione.

Una volta arrivati alla paninoteca di Gianni scoprono dal cassiere, il quale era comandato da un’anima commissionata dal Sommo Capo, che la Tanzoni, comandata da Lord Kreskon, si aggirava nei pressi del deserto del Gobi. SCHERZO! 😄 Si trovava precisamente nel cortiletto della scuola. Non appena sapute le coordinate MascalzoneSimpa si trasporta sul luogo, ma prima di cominciare la missione devono aspettare gli altri componenti del gruppo. Inoltre il “cassiere” gli comunica che nonostante il corpo lo stia comandando in teoria l’alter-ego ognuno dei tre componenti sentirà le parole sia dell’anima insiediata che della persona stessa. Una volta arrivati Alberto comincia a parlare con MascalzoneSimpa.

“Dimmi…..come sono gli altri?”

Bhè….Il Re Pagliaccio è veramente simpatico, mi fa sempre morire dal ridere…per quanto riguarda Galaxy non so….non mi fido molto di lei…d’altronde è sempre la nipote di Lord Kreskon!”

In quello stesso istante si sente una dolce voce: “Sarà meglio che ti abitui perché io sono in squadra con te cocco!. Galaxy era una ragazza alta quanto Alberto, abbastanza magra, dai capelli rossi e gli occhi celesti e con uno sguardo davvero agguerrito.

“Scusalo, non è molto ferrato in buone maniere!”

“No, scusami te anche la mia amica qui non è proprio una gentil-donna…..comunque io sono Giusy e la mia anima protettrice Galaxy!”

“Alberto piacere…e il mio amico è MascalzoneSimpa!”

Nel frattempo si sente uno squillo di campanellini……in vortice poi all’improvviso apparve il Re Pagliaccio. Aveva un buffo cappello da giullare che non appena si muoveva faceva un sacco di rumore, era magro, non molto alto e aveva i capelli verdi.

Benvenuti al Circo!!!!!”

“Eh questo chi sarebbe? L’ultimo degli Sfigati??”

“Come osi insultare il Re Pagliaccio??? Ora ti meno!!!!”

“Calmi ragazzi….rilassiamoci……”

“Bravo Alberto!- disse una voce dal nulla- mi presento….io sono il vostro Maestro-Guida n 369 divisione XY scompartimento A1LK…..ma voi potete chiamarmi Tony! Vi spiego come andranno le vostre missioni…..praticamente ogni settimana noi dell’altro mondo manderemo degli indizi per capire come accedere all’isola Tiki El Bom Bom…. – risolino generale… – comunque dicevo…..voi dovrete collaborare poiché Lord Kreskon ha deciso di non accettare queste regole e seminerà panico finché non riuscirà ad arrivare all’isola…. ogni volta che riuscire a scovare l’indizio vi sarà assegnato un punto e una volta sconfitto definitivamente Lord Kreskon a colui che ha più punti sarà concesso di tornare nel nostro mondo…ma ricordatevi dovete collaborare altrimenti tutta la catena si spezzerà……”

“QUALE CATENA?”- domandarono tutti all’unisono

“Bho non lo so….ma ci stava bene 😄 Inoltre come avete ben notato ognuno di voi ha il simbolo della Fenice con se: Alberto ha la collana della Fenice, Giovanni il cappello della Fenice e Giusy il tatuaggio della Fenice…comunque l’indizio di oggi è:

L’ABITO NON FA IL MONACO

Buona fortuna……”

“Ok capito tutto! Andiamo in Chiesa!”

“Ma che dici! Certo che sei proprio un pagliaccio! Ad ogni modo io sono Giovanni e lui, come avrete ben capito è Il Re Pagliaccio”

“Si si e io sono stufa possiamo cominciare????”

“Che caratterino! Cmq su ragazzi iniziamo!”

Nel frattempo un enorme nuvolone coprì il cielo e all’istante cominciò una terribile tempesta.

Oh no! Non è un buon segno…..so cosa sta per succedere….”

“Che cosa? Una tempesta di rane???”

“Ma che hai al posto della testa un cocomero??!!!!! Stavo dicendo che sta per arrivare mio zio….Lord Kreskon!”

Dal cielo scese la Tanzoni, più brutta del solito, con i porri che si erano triplicati e quasi non si riusciva a distinguere le varie parti del corpo.

“Ammazza oh! Questo Lord Kreskon è bravo! È riuscito a far diventare un mostro un comune cesso!”

“Sono onorato di questo tuo riconoscimento…..ma lasciatemi stare poveretti……non avete alcuna chance con me!”

Modesto il tizio èh?!”

Poi d’un tratto un fulmine aprì un varco che risucchiava ogni cosa.

“è stato lui, Galaxy?”

“No non sa aprire i varchi, può usare solo il potere della tempesta…..ma allora che è quello?”

“Mentre voi restate qui a discutere intanto io vi distruggo se non vi dispiace! Pioggia di fulmini cadenti!”

Una marea di fulmini cominciarono a distruggere tutto quello che trovavano. I tre compagni si sentirono atterriti e cercarono di sfuggire a queste onde distruttrici. Galaxy si dimostrò sorprendentemente agile, evitando ogni fulmine, forse anche poiché conosceva questa tecnica e Il Re Pagliaccio d’altro canto usò il suo singolare cappello come scudo, ruotandolo per aria respingendo così tutti i fulmini. Invece MascalzoneSimpa non seppe come reagire e si immobilizzò; ebbe solo il tempo di crearsi una barriera d’aria di fronte a se.

“Ma cosa stai facendo? Non dovevi essere te a combattere?”

Vedi, loro si devono essere allenati perché queste nuove tecniche non le avevo mai viste prima…..io non so come reagisce questo corpo ai combattimenti!”

“Che cosa?!”

In quell’istante MascalzoneSimpa abbassò la guardia, facendo svanire la barriera e Lord Kreskon sfruttando il momento, lanciò a tutta velocità un nuovo fulmine.

“Attento!”

.

Come andrà a finire questo scontro? Scopritelo nel prossimo episodio!

.

(lo so, adesso state rosicando nell’attesa! 😄 )

Creative Commons License




Diario Di Un Mascalzone

8 02 2009

Salve a tutti! Oggi parliamo della timidezza. Io personalmente ammetto di essere un gradissimo timidone: infatti, quando esco con i miei amici al cinema e si vedono un gruppeto di ragazze, gli altri cominciano ad attaccare bottone tranquillamente, mentre io no. A me piace come sono, ma questa parte del mio carattere proprio non la sopporto. In fondo credo che la timidezza non sia altro che la paura di non essere accettati. Si esatto, la paura di non essere accettati. Il che, se ci penso razionalmente è stupido. Mi dico infatti;” Se gli piaccio benissimo, se non gli piaccio mica cambia niente: innanzitutto le ho appena conosciute e poi ci perdano loro mica io.” Certo detta così sembra che io non sia affatto modesto, ma questo vale per ogni persona. Tutti siamo speciali, ognuno di noi. Certo che però il mondo in cui viviamo, in cui la televisione ci propone sempre dei nuovi “idoli”, non ci aiuta affatto. Che poi se uno va ancora più a fondo dovrebbe dire: “Ma che hanno più di me? Quelli dei reality proprio nulla, gli attori o i cantanti hanno una cosa in più di me ma anche a me riesce sicuramente qualcosa che a loro non riesce.” Adesso, per concludere altrimenti batto i record storici di lunghezza del mio blog XD, ho capito che la timidezza fa bene perché è una parte del carattere di ognuno, ma non è assolutamente necessaria perché ognuno è speciale e merita di avere accanto delle persone a cui piace.

The Calzo’s Life

Il nostro disperato progetto di una festa non sembra tanto lontano! La stanza è già stata prenotata, dobbiamo chiamare in questi giorni l’enel e poi scrivere la lista completa di persone che vengono. Dai mica male! Ci reputavamo tutti abbastanza un po’ “allocchi” diciamo, ma invece messi tutti insieme formiamo un bel team!

Ricordatevi questa data: 21 Febbraio e la festa iniziò!

Top Of The Mascalzone

Oggi, dato che sono a corto di tempo vi propongo solo 2 canzoni: una nuova e una pillola del passato.

Laura Pausini feat. James Blunt – Primavera In Anticipo: Ecco il nuovo singolo della Pausini. Singolo che vede la collaborazione del cantante internazionale James Blunt ( famoso per You Are Beautiful). La traccia è abbastanza orecchiabile, molto in stile Laura Pausini, ma è ottima nei giorni piovosi quando, mentre la ascolti, guardi dalla finestra che la pioggia scende giù. Per vedere il video clicca qui.

Pillola Del Passato:

Eiffel 65 – Una Notte o Forse Mai Più: Chi se la ricorda questa canzone? Ma dai i famosi Eiffel 65!!!! Chiunque penso l’abbia sentita! È una canzone tra il dance e il pop, ma è veramente carina! Ha degli effetti elettronici che te la fanno subito entrare in testa! “Come vedi siamo qui, chi l’avrebbe detto maiiiiii……….” Per ascoltare la canzone clicca qui.

Ciak si Gira!

Oggi recensisco The Horsemen, un film thriller-horror che ho visto questo sabato. Il film, nelle sale cinematografiche dal 6 Febbraio, è un mix di mistero e tortura. Sembra una specie di Codice Da Vinci mischiato a Saw, un mix veramente micidiale! Nel suo complesso il film è abbastanza coinvolgente e non manca di colpi di scena, ma le scene eccessivamente crude sono veramente uno spreco dato che non erano assolutamente necessarie. Per quanto riguarda l’interpretazione degli attori è da ricordare solo quella del protagonista, Dennis Quaid, e della crudelissima Ziyi Zhang, una dei quattro cavalieri dell’Apocalisse che ha saputo ben recitare la sua parte malefica.

Voto:6

Vedi trailer

Alla prossima!

Dal vostro blogghista MascalzoneSimpa





Ci pensa ì Baglio!

2 02 2009

A volte, scaricare una canzone può essere un dilemma, e può volerci un eternità, usando i classici programmi di download come eMule o Limewire se si ha una connessione di basso livello.

Ma a questo c’è una soluzione.

Esistono infatti dei modi alternativi per avere degli mp3 di canzoni usando il noto sito in cui si caricano i video: YouTube.

Il primo modo è molto semplice, ma non sempre funziona.

Vi ricordate il sito Keepvid, di cui parlai tempo fa in un altro articolo? ( per vedere l’articolo clicca qui)

Bhè, adesso ho trovato un altro sito molto simile chiamato Vixy.net

Tramite questo sito, seguendo i procedimenti del vecchio Keepvid, potrete non solo scaricare i video in formato AVI, ma anche estrarre il file audio da un video di Youtube, creando così un Mp3.

Il secondo sistema per scaricare una canzone è semplicemente registrarla.

Ma non usando un microfono! Bensì con la funzione di registrazione del programma Audacity

Download Audacity

Infatti, selezionando la modalità Messaggio stereo in alto a destra del programma e premuto il tasto di registrazione (il classico REC rosso), vi sarà possibile registrare ciò che sentite dalle vostre casse, senza alcun rumore di sottofondo e senza disporre di alcun impianto di importo audio.

Grazie dell’attenzione…alla prossima ^_^

E Ricordate:

Avete un problema al computer?

Ci pensa ì Baglio!





Spazio Alle Buffonate

26 01 2009

Ciao Cari buffoni… anzi, Addio!

…e ora son sicuro che vi diaccio! Oggi questo celeberrimo spazio delle buffonate deve essere suddiviso per la prima volta, nella sua seppur giovane esistenza, tra due personalità che pur compiendo molte e alquanto imponenti pajacciate in questa settimana non sono riuscite a prendere il sopravvento l’una sull’altra. Primo pajaccio presentato: Il Lodovisi.. non certo alla sua prima incoronazione questo argutissimo Nè, famoso per la sua irrefrenabile smania di portare a raduno i suoi cari amici ‘ncelli e per scatenare marasma contro sultani, gran visir e qualsivoglia personalità di spicco nel mondo del circo… Secondo pajaccio (non certo secondo in quanto a pajacciaggine però!!): I’ Chiesa… Il nome potrebbe alquanto poter risulatre d’inganno…perchè non è un ragazzo calmo, tranquillo, serio o educato.. “di chiesa” insomma… è più un membro di una compagnia circense, ecco… Dalle idee spesso improponibili, con una concezione di un mondo fatto ad immagine e somiglianza di una console Wii, si dimostra spesso in atteggiamenti inequivocabili da pajaccio… dunque è un trono per due vincitori, un cappello per due giullari, un onore…per due disonorabili!!!

“Il buffone medioevale trascende i confini della commedia e della tragedia: egli, nella parodia, può essere comico nella tragedia e tragico nella commedia. Non ha confini di categoria umana perché non è umano. Egli proviene dal mistero, dalla notte. Il suo compito è quello di parodiare tutta la società che lo ha emarginato, evidenziando le assurdità che la caratterizzano. “I buffoni parlano sostanzialmente della dimensione sociale dei rapporti umani per denunciarne l’assurdità. Parlano pure del potere e della sua gerarchia, rovesciandone i valori.[…..] In realtà i buffoni funzionano sul rovesciamento dei poteri: il più idiota comanda.[…..] I buffoni non sono solitari, ma vivono in bande, e tra di essi c’è grande complicità, con un capo che li dirige.”

JACQUES LECOQ, Il corpo poetico

Il vostro giullare ma dal cuore reale

Lord Caco