Diario Di Un Mascalzone

22 05 2009

Sono sempre alle solite! Sempre in ritardo! Davvero mi faccio schifo da solo! Questa volta sarò sincero…non illuderò dicendo che le prossime rubriche saranno tutte in orario..anche perché adesso ci avviciniamo alla fine della scuola e i compiti raddoppiano…quindi posso dire solo questo…mi impegnerò al massimo affinché possa scrivere le rubriche in orario ma non assicuro la perfetta riuscita di questo piano….ma passiamo all’argomento del giorno: l’interiorità. Magari con questo nome non si capisce bene…cercherò di spiegarmi meglio…vi siete mai concessi 10 minuti solo per voi? Per riflettere su chi siate veramente? E su casa fare della vostra vita? Credo sia necessario per tutti stare a volte a riflettere con se stessi…anche per capire cosa è che ci preoccupa..quindi se magari non l’avete mai fatto ecco un consiglio che viene dal cuore:

Ogni tanto concedete del tempo a voi stessi…vi farà bene…

.

The Calzo’s Life

.

Ma chi si rivede!XD Vi do un altro consiglio (manco fossi uno psicologo!!): se state a Firenze, siete tra i 14-18 anni vi sconsiglio vivamente di andare il sabato sera alla discoteca Meccano al Parco delle Cascine. Io, insieme ad alcuni miei amici, ho tentato l’impresa sabato sera ma invano. Appena siamo arrivati abbiamo visto che entravano persone dai 20 ai 30 anni! Via di corsa!XD è vero andare in discoteca di sabato sera fa molto fighi e alla moda, ma basta scegliere il luogo sbagliato ed è finita. Certo io non sono in grado e non ho neanche la volontà di poter giudicare le scelte altrui, ma ricordate questo: una discoteca può essere un’arma davvero letale.

.

Top Of The Mascalzone

.

Ashley Tisdale – It’s Alright, It’s Ok: non mi dite che non sapete chi sia Ashley Tisdale! Bhè…per coloro che hanno gusti diversi dai miei e non conoscono High School Musical o Zack & Cody Al Grand Hotel (e credetemi so che ce ne sono molti!XD), Ashley è un’attrice e cantante statunitense, conosciuta proprio per il film e la serie sopra citate. La canzone in questione è il primo singolo del suo secondo album e segna un grande cambio di stile per Ashley: innanzitutto il cambio di look (prima era bionda ora mora), poi anche il cambio di sonorità (prima era un Pop-R&B, adesso invece è passata ai suoni “alla Clarkson”). La canzone nel suo complesso rende molto, e a volte magari quando si è incazzati con il mondo serve a scaricare la tensione..

.

Aristi Per l’Abruzzo – Domani: credo che questa canzone si spieghi da sola….comunque mi sembra giusto dare qualche informazione di base: gli artisti che partecipano a questo progetto sono 56 e i soldi ricavati dalla vendita del singolo serviranno a ricostruire ed a restaurare i luoghi della cultura aquilana fortemente colpiti dal terremoto…se siamo insieme domani è già qui..

.

Pillola Del Passato:

All Star Tribute – What’s Going On: visto che prima ho presentato la canzone dell’Abruzzo mi sembrava giusto ricordare anche un’altra grande opera umanitaria svolta dai cantanti. Quella volta il problema trattato era l’AIDS, malattia che ancora oggi continua a mietere vittime continuamente..

.

RESTATE SITONIZZATI!

Dal vostro blogghista MascalzoneSimpa





Spazio Alle Buffonate!

19 05 2009

“Nowadays the world is completely full of clowns”

Troppi… e il troppo stroppia. Questo livello eccessivo di clowneria dà alla testa e nuoce in grave modo persino alla salute della gente nonchè alla tipica concezione di una normale società. Questa settimana non abbiamo da incoronare un solo buffone, ma in realtà una multitudine!! ebbene si, edizione speciale dello spazio con elezione multipla, assai pregio direi. Trai clown in questione ci sono 2 amici di mè stesso, medesimo, Lord Craco, tali di nome Yuri e Nik, accomunati dalla colpa di aver traviato con false dicerie il sabato sera del noto gruppo di buffoni dediti a pajacciate sempre più clamorose. Ad alimentare il degenerone in questo week-end ci ha pensato pure il padre del celebre clown Luca… diamine, non sapevo che la loro fosse una discendenza di clown!!!! Cioè, parla quando oramai è troppo tardi…dice una cosa e se la rimangia.. vorrebbe tornare a essere un giovane ‘ncello, ma il tempo per lui è scorso assai rapidamente.. Lunga vita a tale stirpe di buffoni, dunque… Ma poveri Noi costretti alla fatica e al traviamento perchè i pajaccioni ci danno false speranze e ci illudono con belle, ma purtroppo effimere, illusioni….

.

Lord Craco oggi, con grandissimo onore, ma minimo piacere, intende presentarvi e consigliare a chiunque incappi nell’errore di leggere tale spazio alle buffonate, una lettura molto interessante, in cui vengono svelate alcune realtà assai particolari del nostro mondo di clowns. si tratta di La Città dei clown di Elliott Will :

.

Il mondo in cui viviamo è un circo crudele popolato di pagliacci senza cuore, senza legge, senza pietà: noi — Questa è la storia terribile e selvaggia di Jamie, un ragazzo come tanti. Un lavoro piuttosto schifoso, di quattrini ne girano pochi, una casa in condivisione con amici che assomiglia pericolosamente a una stalla. Fin qui roba poco originale insomma. Ma un giorno Jamie si vede costretto con metodi assai sbrigativi a cambiare lavoro e a diventare un clown per andare a lavorare per il Circo della Famiglia Pilo, un’impresa familiare molto poco ortodossa che ha piantato i suoi tendoni in una specie di universo parallelo tra Brisbane, gli USA e l’Inferno. E va detto che è un posto in cui c’è veramente poco da divertirsi, visto che il circo è popolato da maghi omicidi, pagliacci sadici, e mostri e mostriciattoli psicotici di diversa estrazione: si tratta insomma di un posto dove lo spettacolo si confonde con la vita quotidiana in una spirale di violenze e sofferenze sempre più crudeli e dove vengono perpetrate atrocità terribili. Al centro di questa trama affascinante e crudele, c’è la figura di JJ, l’alter ego pagliaccesco in cui si trasforma Jamie non appena si dipinge di bianco, che si rivela forse la peggiore carogna del gruppo e che per giunta ha un solo obiettivo: far fuori Jamie una volta per tutte.

.

Il vostro giullare, ma dal cuore reale,

Lord Craco