Spazio Alle Buffonate

23 02 2009

“Signore e Signori, buon divertimento.. che la pajacciata abbia inizio!”

Capita spesso al circo che, quando un’esibizione sia andata particolarmente bene e abbia riscosso così grande successo, il pubblico gridi a squarciagola “Bis, vogliamo il Bis”.. ecco, oggi avviene una casistica del genere, c’è un qualcosa che si ripete infatti.. un’incoronazione, per giunta!. Mi spiego meglio. Il vincitore del premio di buffone della settimana và ad un notissimo e per niente rispettabile pagliaccio che già l’aveva conquistato nel passato, determinando quindi la sua primissima doppietta nell’albo di questo spazio, massimi onori per questo!! Bravissimo… Bajo Pagliaccio!!! è lui. Un nome, una leggenda. Nomen-Omen: Pagliaccio 4 ever. “Strano, si sapeva…è troppo pajaccio” questo stareste certamente pensando.. e come darvi torto?!?!?!? E’ una continua buffonata vivente con quattro arti questo pagliaccio campigiano, mai è sazio di scemenze e di mettersi in mostra con lcunia suoi incomprensibili aspetti buffoneschi. Quelli di questa settimana: .A) dinannzi ad una biglietteria cerca di fare l’eroe tentando di anticipare del denaro a me stesso, medesimo, Lord Craco, affinchè le finanze, come a suo modo di evdere, si semplificassero…invece Bordello Assoluto, non c’erano abbastanza banconote da 5.. e lui stesso rischiava di prendersela in tasca da vero clown B) Nemmeno si ricordava ciò che aveva ordinato al ristorante cinese in compagnia di amici pajacci, tanto che, questi ultimi, pur involontariamente e senza che egli stesso se ne preoccupasse, gli rubarono un involtino primavera e dei Waston (skifose, vomitevoli cosine fritte) C) serie di battute veramente indecenti e tristi in macchina sotto l’orecchio vigile dei suoi genitori (addirittura a sfondo erotico) D) le sue INNUMEREVOLI E TIPICHE GIUSTIFICAZIONI, spesso d’una assurdità inconcepibile, ogni volta che gli viene detto qualcosa che danneggi la sua figura o che venga incolpato, colpito nell’orgoglio…

ps: sembra un essere dimmerda da come descritto, tuttavia gli si vole tutti un monte di bene al pajaccio bajo.. (minimo rispetto però!!!)

“Il clown in fin dei conti è quello che facciamo noi nella vita naturale. Allora, tu cammini per la strada prendi un palo in faccia, Bawn! Naturalmente tu prendi il palo non è che tu ridi, sarebbe il colmo, prima piangi, poi dopo forse dici che cavolo mi è successo, perché dipende come prendi il palo, se ti chiama qualcuno, in quel momento tu sei distratto, leggi il giornale, come a me è capitato, quindi fai ridere, scivoli su una pelle di banana, cosa molto antica, ma è più facile a Messina scivolare su una “merd” e arrivi con il culo per terra. Adesso stiamo ridendo, ma quando tu arrivi a terra non è che ridi tanto, ma c’è qualcuno che passa accanto: “Hee!Hee” che ride,- cretino!- Ma è normale che ride, perché sono le cadute. Allora sono delle cose che il pagliaccio in fin dei conti, ad esempio prende uno schiaffo scherzoso, anche se si dice gioco di mani gioco di villani, poi c’è quello brutto che ti dà una gran “tumpulata’nta faccia” (vigoroso schiaffo), i schiaffi finti, una pedata nel culo finta che fa ridere ma sono delle cose che quando prendi una pedata nel culo o uno schiaffo fanno male e quindi è strano. Il pagliaccio è strano, perché in fin dei conti fa ridere su delle cose brutte, cattive che fanno piangere. Quindi il pagliaccio è uno che è triste e alla fine , non per niente si deve truccare per essere non se stesso. Perché se era gioia, non c’era bisogno di truccarsi. Il trucco nasconde il pagliaccio, che fa ridere ma è triste»
Estratto da un’intervista di Eugenio Vanfiori a Gérard Foucaux (2006):


Il vostro giullare, ma dal cuore reale

Lord Craco





L’Angolo Della Nena

4 02 2009

Nuova settimana. In questi sto cercando di restare serena, anche se è molto difficile.

Continuo a pensare alla natura dei rapporti umani, in primo luogo l’amicizia. Com’è possibile che bastino solo pochi mesi perché due amici legatissimi non si parlino più? Non riesco a dare risposta a questa domanda, che mi sto ponendo di frequente. Una cosa però la so: nonostante ormai non ci sentiamo che raramente, continuo a voler loro bene; tutto ciò mi rende triste, perché è assurdo perdere in questo “modo” degli amici!

Sono legami così forti e allo stesso tempo così fragili, i nostri. Comunque, se voglio che le mie amicizie rimangano intatte, devo impegnarmi affinché non spariscano nel vuoto e devo comportarmi da amica. Non posso solo pretendere.

Beh, direi che per oggi questo mio “sfogo” sull’angolo può bastare.

Image Hosted by ImageShack.us
Non c’è gioia più grande che trovare nuovi amici, non c’è dolore più grande che separarsi dai vecchi amici.

_Proverbio Cinese_
Image Hosted by ImageShack.us

Alla prossima!

Baci!

Image Hosted by ImageShack.us Dalla Nena  Image Hosted by ImageShack.us

Creative Commons License





Diario Di Un Mascalzone

25 01 2009

Salve a tutti!Scusate per il ritardo della rubrica ma avevo delle urgenti faccenda da sbrigare quindi ho dovuto rimandare. Ma adesso sono qui quindi bando alla ciance ed iniziamo!Oggi parliamo di un argomento di cui ho fatto un tema poco tempo fa: il razzismo. Uno dei fenomeni più brutti. Questo si sa. Ma come possano la gente che critica chi è razzista a biasimare le altre persone? È vero che dovremmo essere gentili verso il prossimo, ma c’è troppo pregiudizio. Ad esempio, se una persona di colore, soprattutto i “Vu Cumpra”, od un albanese salgono su un autobus, voglio sapere chi non ha un po’ di timore. Detta così è veramente una cosa orribile. Anche io, che mi comporto così, mi sdegno. Ma come facciamo a fidarci completamente di loro? Basta vedere tutti i fatti di cronaca che accadono ogni giorno. Rapine, violenze e nei casi più gravi omicidi. Per risolvere questa incresciosa situazione, secondo me, è necessaria una sola cosa: il rispetto, sia da parte degli stranieri, che da parte degli italiani. Soltanto così si potrà collaborare con etnie diverse e vivere serenamente.

La cosa non è impossibile, ma richiede la collaborazione di tutti.

The Calzo’s Life

E adesso parliamo un po’ di me. Che mi succede? Niente di che oserei dire. Mio nipote sta per essere “dimesso” dall’ospedale. Tutto qui credo. Ah, i ed i miei amici si vuole organizzare una festa di carnevale. Progetto moltoooo più grande di noi……….forse ce la faremo….forse no….forse bho!XD

Adesso però basta farsi seghe mentali ed andiamo avanti con il diario sennò!!!!!

Top Of The Mascalzone

Ecco le solite proposte della settimana:

Negramaro – Meraviglioso : nuova canzone del gruppo vincitrice dell’ultimo festivalbar. Canzone inoltre inserita anche nella soudtrack di Italians, il nuovo film di Verdone e Scamarcio. Nel suo complesso la canzone risulta orecchiabile e carina, sullo standard delle canzoni del gruppo.

http://www.youtube.com/watch?v=6FP2-Xs-LAw

Alesha Dixon – The Boy Does Nothing : Ecco che vi presento questa newbie (nuova artista nel mondo della musica)! Per la verità non è proprio una nuova artista poiché faceva parte del gruppo Miss-Teeq (quello della famosa canzone Scandalous) e inoltre aveva già pubblicato un altro album, ma da noi in Italia è praticamente una sconosciuta che come biglietto da visita ci presenta questa davvero carina canzone! http://www.youtube.com/watch?v=Ev44tKZzLSc

Pillola del passato:

ATC – All Around The World : la scorsa settimana avevamo parlato delle TLC, mentre oggi ci spostiamo alle ATC! Che ingarbugliamento! Cmq sono due gruppi molto diversi dato che quest’ultime fanno canzoni in puro stile dance! Questa è la canzone sicuramente più significativa del gruppo e anche il loro maggior successo pubblicato nel 2000. Canzone abbastanza carina, che entra in testa velocemente, ma a volte anche troppo monotona…

http://www.youtube.com/watch?v=RmkOclm1gK8

Alla prossima!

Dal vostro blogghista MascalzoneSimpa