Spazio Alle Buffonate

4 05 2009

Jacci e ‘ncelli, pronti per un pò di burle? è giunto lo spazio,pronti a pagare dazio?!?!

“capo-capone…buffo-buffone”… che significa? Che uno dei tratti caratteristici di un Clown è la sua tendenza ad assumere all’interno del gruppo di persone di cui si circonda un atteggiamento di inveterata superiorità con la quale tale pagliaccio si pone come su un gradino al di sopra dei suoi altri simili. Tale tratto caratteristico appartiene anche al nostro buffone della settimana, colui che facendosi il grosso senza nè motivi nè cause reali ha cercato di imporsi e diventare il capo-capone,appunto, della nostra consueta banda di clowns. Il Buffone della settimana è, indiscutibilmente, i’Leva! Si presenta a sorpresa al consueto raduno pajaccesco al Vispa, e lo fà dinnanzi agli attoniti sguardi di un bandito e di alcuni pajacci sfoggiando tutta la sua presunzione fisica e la sua potenza in ambito marziale. “Ma che pensi di fare.. chi sei te, Bruce Lee?” “No.. ma per poco” Che pajaccio!!!! Attonito il bandito, sdegnato io stesso, medesimo, Lord Craco…

La sua pagliacciaggine non si è manifestata tuttavia solo con una prosopopea di buffone, ma anche con delle scelte non dico incomprensibili, ma tuttavia assai diaccianti!!! Mai era successo che un pajaccio prima della visione di un film al Vispa prendesse un gelato, invece di patatine o leccornie.. e tantopiù è sempre stato assai raro che un clown facesse compagnia al nostro Mangia-Maionese pasteggiando con questo al ristorante cinese..

Vi ho dunque oggi introdotto un nuovo pagliaccio, già inserito oltretutto nell’almanacco, e dalle grandissime potenzialità… farà strada nel circo..

E adesso Lord Craco vi introdurrà un evento di attualità che ha a che fare in modo stretto e affine con la comunità dei clown, per tanto è consigliabile partecipare con tanto gaudio e pronti alle peggio risahe!!!

.

Quando l’ artista si camuffa da clown

.

La Grande Parata. Il titolo non è molto invitante, ma dal sottotitolo ne saprete di più: ritratto dell’ artista da clown. Dopo Parigi, la mostra, organizzata sotto la direzione di Jean Clair, verrà presentata a Ottawa. Un consiglio: visitatela due volte. La seconda visita (potete ricominciare dall’ inizio oppure ripercorrere le sale dell’ esposizione a ritroso) vi permetterà di cogliere i propositi degli organizzatori: infatti la rassegna non è un puro e semplice accostamento di quadri, una raccolta casuale di opere di qualità su un dato tema. Lo scopo della mostra è ben diverso. Suddivisa in 9 sezioni, essa si interroga sul posto che l’ artista occupa nel mondo (dalla fine del XVIII secolo ai nostri giorni) e sulle ragioni per cui così tanti artisti si mascherano, si camuffano o vedono se stessi come altrettanti clown, arlecchini, pierrot o saltimbanchi: ma soprattutto clown, preferibilmente tristi. Prendiamo come esempio la V sezione, Finale di partita. Una citazione da Baudelaire chiarisce lo scopo: «All’ estremità della fila di baracche un povero saltimbanco, curvo, cadente, decrepito, un relitto d’ uomo, addossato a un palo della sua capanna Ma che sguardo profondo, non lo si può dimenticare, volgeva sulla folla e sulle luci Egli era l’ immagine del vecchio uomo di lettere che è sopravvissuto alla generazione di cui fu il brillante intrattenitore; del vecchio poeta senza amici e nella sua baracca il mondo, dimentico, non vuole più entrare». L’ artista si identifica col clown, è il suo «doppio che sogghigna», per riprendere il titolo dello splendido testo del grande saggista svizzero Jean Starobinski, sotto la cui egida è posta la rassegna del Grand Palais. Lo avrete sicuramente capito: La Grande Parata non è una mostra facile, alcune scelte sono criticabili e l’ Italia è stata, senza dubbio, sacrificata. Però, oltre al godimento degli occhi, essa tratta di un argomento appassionante e talvolta doloroso: la difficoltà d’ essere artista. (Traduzione di Nicole Agosti) La Grande Parata. Ritratto dell’ artista da clown, Grand Palais, Parigi, sino al 31 maggio

.

Rosenberg Pierre [Corriere della Sera]

.

Il vostro giullare, ma dal cuore reale

Lord Craco

Annunci




Ci pensa ì Baglio!

28 04 2009

Una notizia devastante ha colpito i vostri computer…la chiusura di AnimeDB!

O no! Come farò adesso a guardare i miei film preferiti senza pagare quei ladri del cinema?

Ma chi ci va più al cinema al giorno d’oggi! ( Vero Mascalzone?)…

Bhè…diciamo che anche io appena chiuso il sito mi sono trovato un po’ perso, ma non sono stato con le mani in mano e mi sono messo a cercare un ottimo sostituto.

Dopo accurate ricerche sono arrivato alla conclusione che NON serve un sito per vedere un film sul PC ma servono semplicemente delle parole chiave!

E quel’è la parola magica che vi permetterà di vedere tutti i film che volete come una volta? STREAMING!

Infatti GOOGLE è davvero particolare come motore di ricerca perché prende in considerazione per la sua ricerca parole all’interno di un sito WEB.

Quindi, per trovare il film che volete basta che scrivete su Google “Nomefilm streaming” e come per magia troverete tantissimi siti in cui sarà linkato il film da voi scelto.

Ricordatevi che se il link è di mediavideo NON dovete aspettare i 50 minuti dopo 74 minuti di video, ma basterà refreshare il router se lo avete o disconnettere e riconnettere se avete una connessione normale.

.
Spero di esservi stato utile…e ricordate…Ci pensa ì Baglio!





The Calzo’s Life

6 12 2008

Se vi stavate chiedendo: dove è il rompicoglioni-sparacazzate del sabato? Eccomi qui!

Se ancora non avete chiuso la pagina web, vi faccio cambiare idea…………

Settimana tranquilla questa: a scuola qualche compito e interrogazioni qui e là, martedì è stato il compleanno del mio babbo, infatti lo stesso giorno io e mia sore siamo andati a comprargli il regalo ai Gigli (nel frattempo ho anche comprato il nuovo cd della Tatangelo) e venerdì Hip Hop come sempre. Anzi venerdì ci ha insegnato come si crea l’onda con le braccia……ma ci devo lavorare!!! La faccio da schifo!!!

Oggi? Bhè, oggi normale. Stasera tutti al cinema con la solita baraonda per scegliere il film. Ma perché dobbiamo sempre litigare? Gli altri gruppi non lo fanno! Perché noi si?????? A me non importa mai il film (almeno rare eccezioni). A me basta uscire ma il più delle volte sono io quello che rimane fregato. Perché????

Adesso lascio la mia fatidica scrivania del computer per lasciarmi trasportare dalle mie emozioni (in pratica: vado a giocare alla wii!XD).

CIAO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Gazzenda’s Pills

Scambio di identità all’appello

Numero di giocatori: da 2 in su

Dove: in classe

Quando: all’inizio della prima lezione del lunedì.

Cosa serve: un corso di immedesimazione col metodo stanislawsky

Come funziona:

Gioco da farsi durante il fatidico appello. Coloro che decidono di giocare scrivono il loro nome su un biglietto. Tutti i biglietti vengono messi in un contenitore ed ogni giocatore estrae un biglietto, scoprendo la sua nuova identità. Ecco allora che durante l’appello ognuno dovrà rispondere secondo la sua nuova identità. Praticamente quando il prof chiamerà Lucilla Bianchi, a dire “presente, sarà Mario Rossi e così via. Quelli che verranno “beccati” dal prof avranno perso. Ovviamente il compito sarà più facile se si deve impersonare una persona dello stesso sesso altrimenti bisognerà in qualche modo camuffare la voce.

Penitenza x lo sconfitto:

Baciare il/la bidella/o a tradimento con la scusa di contarle i nei che ha sulla faccia.

RESTATE SITONIZZATI!

Dal vostro blogghista MascalzoneSimpa





Ciak si gira!

17 11 2008

Welcome back on Ciak si Gira! Scusatemi! Mi ero fatto prendere dall’inglese! Comunque dato che questo sabato non ho visto nessun nuovo film vi voglio proporre un film che ho visto circa un anno fa (un anno e 2 mesi per essere esatti). Si tratta del film dei Simpson, il più divertente film d’animazione che abbia mai visto! Il film, che ha sbancato al botteghino, è un mix di humor, pazzia e scemenze che nel complesso creano un ottimo film! La famiglia sempre più simpatica che mai stavolta è alle prese con una nuova avventura che metterà a serio rischio Springfield. Infatti la città viene chiusa da un enorme botola a causa dell’eccessivo inquinamento del lago. Con sketch sempre dietro l’angolo e divertenti parodie sulla vita americana, il film dei Simpson è davvero unico e imperdibile!

Voto: 9


RESTATE SITONIZZATI!

Dal vostro blogghista MascalzoneSimpa





L’Angolo della Nena

5 11 2008

Ecco il ritorno del mio piccolo angolino. Oggi non so bene di cosa parlare, come spesso mi succede, ma troverò il modo di intrattenere i miei eventuali lettori.
Giorni fa è stato Halloween e, anche se la maggior parte dei miei amici è andata a fare festa, io sono andata al cinema, immersa in una sala zeppa fino all’orlo di bambini dai 5 ai 9 anni e mezzo. Però è stato divertente. Di solito anche io festeggio Halloween mascherandomi eccetera, ma quest’anno è stato diverso. Vabbè, sono contenta comunque.
Dopo Halloween c’è stata la festa di tutti i Santi. So che ha molto significato, ma francamente quest’anno è passata come un sabato come un altro… e un po’ me ne dispiace.
Comunque, di positivo in questo periodo c’è che, nonostante sia passata solo una settimana, mi sento molto meglio rispetto all’altra volta.
Beh, diciamo che oggi non voglio annoiarvi oltre. A questo proposito metterò una frase che mi è sembrata adatta al contesto. XD

Image Hosted by ImageShack.us

Il modo migliore per diventare noiosi è dire tutto.

_Voltaire_

Image Hosted by ImageShack.us

Al prossimo mercoledì (sperando di avere argomenti migliori…)!

Baci!

Image Hosted by ImageShack.us Dalla Nena  Image Hosted by ImageShack.us

Creative Commons License