L’Angolo Della Nena

18 03 2009

Bentornati!

Oggi posso dire che mi sono riposata. Non mi succede molto in questo periodo. Pensandoci bene, però, la vera ragione è che non voglio che succeda; probabilmente è perché non voglio complicarmi le cose e preferisco stare tranquilla finché posso. L’altro giorno, tuttavia, ho provato sulla pelle cosa voglia dire uscire dalla monotonia e sinceramente è stato piacevole. D’accordo la quotidianità, ma ogni tanto fa bene staccarsi un po’ dalle solite giornate sempre uguali e passare del tempo in modo diverso. Magari torna anche il buon umore. Image Hosted by ImageShack.us

Via, anche l’Angolo di oggi si conclude qui.

Chi vuol godere la quiete della villeggiatura, deve portare con sé quella dell’animo.
_Proverbio Italiano_

Alla prossima!

Baci!

Image Hosted by ImageShack.us Dalla Nena  Image Hosted by ImageShack.us

Creative Commons License





Diario Di Un Mascalzone

8 03 2009

Bentornati ad una nuova edizione di Diario di Un Mascalzone!Ma partiamo subito con l’argomento del giorno. A volte c’è bisogno di una pausa. Dia un momento di rilassamento. Io l’ho scoperto a mie spese in questi giorni. Non credevo di essere così sotto-stress ma in realtà si vede che andavo contro la mia testa che mi diceva di rilassarmi. Perciò ho capito il significato di pausa. Significa dire “BASTA!” quando ormai siamo sfiniti e non ci accorgiamo neanche di quello che ci accade intorno. Certo non è semplice capire quando siamo “fuori servizio” ma è necessario poiché se ogni tanto si fa una pausa si comincia ad odiare cose che prima ci piacevano moltissimo. Solo perché vengono ripetute troppe volte.

Così quando non ce la fate più, dite: BASTA!

.

The Calzo’s Life

Non credo ci sia molto da dire dopo quello che ho scritto sopra. La settimana si è ripresentata monotona come tutte le altre. Per questo in questi ultimi giorno sento il bisogno di staccare, di dire basta. A tutti. Rifugiarmi in un luogo tranquillo dove nessuno mi può trovare. Ma adesso dico Basta a me stesso sennò dilungo troppo! XD. Ah….dimenticavo…sta sorgendo un nuovo progetto…speriamo vada a buon fine.

.

Top Of The Mascalzone

.

Pink – Sober: secondo singolo estratto dal pluripremiato album Funhouse, Sober è una canzone aggressiva, tenace e grintosa. È una scarica di adrenalina che ti entra nelle viscere e ti sconquassa tutto. Proprio una canzone adatta al mio stato d’animo. Quindi se anche voi vi sentite tesi, questa canzone può farvi scaricare tutta la tensione che avete addosso.

.

Pillola Del Passato:

L’Aura – Basta! : canzone del 2008, quindi abbastanza recente, ma come avete visto, adattissima a questo mio periodo. Anche questa canzone, molto meno aggressiva di quella di Pink, riesce però a smuoverti da dentro facendoti magari sperare in un futuro migliore.

.

RESTATE SITONIZZATI!

Dal vostro blogghista MascalzoneSimpa





Spazio Alle Buffonate

23 02 2009

“Signore e Signori, buon divertimento.. che la pajacciata abbia inizio!”

Capita spesso al circo che, quando un’esibizione sia andata particolarmente bene e abbia riscosso così grande successo, il pubblico gridi a squarciagola “Bis, vogliamo il Bis”.. ecco, oggi avviene una casistica del genere, c’è un qualcosa che si ripete infatti.. un’incoronazione, per giunta!. Mi spiego meglio. Il vincitore del premio di buffone della settimana và ad un notissimo e per niente rispettabile pagliaccio che già l’aveva conquistato nel passato, determinando quindi la sua primissima doppietta nell’albo di questo spazio, massimi onori per questo!! Bravissimo… Bajo Pagliaccio!!! è lui. Un nome, una leggenda. Nomen-Omen: Pagliaccio 4 ever. “Strano, si sapeva…è troppo pajaccio” questo stareste certamente pensando.. e come darvi torto?!?!?!? E’ una continua buffonata vivente con quattro arti questo pagliaccio campigiano, mai è sazio di scemenze e di mettersi in mostra con lcunia suoi incomprensibili aspetti buffoneschi. Quelli di questa settimana: .A) dinannzi ad una biglietteria cerca di fare l’eroe tentando di anticipare del denaro a me stesso, medesimo, Lord Craco, affinchè le finanze, come a suo modo di evdere, si semplificassero…invece Bordello Assoluto, non c’erano abbastanza banconote da 5.. e lui stesso rischiava di prendersela in tasca da vero clown B) Nemmeno si ricordava ciò che aveva ordinato al ristorante cinese in compagnia di amici pajacci, tanto che, questi ultimi, pur involontariamente e senza che egli stesso se ne preoccupasse, gli rubarono un involtino primavera e dei Waston (skifose, vomitevoli cosine fritte) C) serie di battute veramente indecenti e tristi in macchina sotto l’orecchio vigile dei suoi genitori (addirittura a sfondo erotico) D) le sue INNUMEREVOLI E TIPICHE GIUSTIFICAZIONI, spesso d’una assurdità inconcepibile, ogni volta che gli viene detto qualcosa che danneggi la sua figura o che venga incolpato, colpito nell’orgoglio…

ps: sembra un essere dimmerda da come descritto, tuttavia gli si vole tutti un monte di bene al pajaccio bajo.. (minimo rispetto però!!!)

“Il clown in fin dei conti è quello che facciamo noi nella vita naturale. Allora, tu cammini per la strada prendi un palo in faccia, Bawn! Naturalmente tu prendi il palo non è che tu ridi, sarebbe il colmo, prima piangi, poi dopo forse dici che cavolo mi è successo, perché dipende come prendi il palo, se ti chiama qualcuno, in quel momento tu sei distratto, leggi il giornale, come a me è capitato, quindi fai ridere, scivoli su una pelle di banana, cosa molto antica, ma è più facile a Messina scivolare su una “merd” e arrivi con il culo per terra. Adesso stiamo ridendo, ma quando tu arrivi a terra non è che ridi tanto, ma c’è qualcuno che passa accanto: “Hee!Hee” che ride,- cretino!- Ma è normale che ride, perché sono le cadute. Allora sono delle cose che il pagliaccio in fin dei conti, ad esempio prende uno schiaffo scherzoso, anche se si dice gioco di mani gioco di villani, poi c’è quello brutto che ti dà una gran “tumpulata’nta faccia” (vigoroso schiaffo), i schiaffi finti, una pedata nel culo finta che fa ridere ma sono delle cose che quando prendi una pedata nel culo o uno schiaffo fanno male e quindi è strano. Il pagliaccio è strano, perché in fin dei conti fa ridere su delle cose brutte, cattive che fanno piangere. Quindi il pagliaccio è uno che è triste e alla fine , non per niente si deve truccare per essere non se stesso. Perché se era gioia, non c’era bisogno di truccarsi. Il trucco nasconde il pagliaccio, che fa ridere ma è triste»
Estratto da un’intervista di Eugenio Vanfiori a Gérard Foucaux (2006):


Il vostro giullare, ma dal cuore reale

Lord Craco





Buon Natale!

25 12 2008

Eccoci! È arrivato il giorno più bello dell’anno: Natale!!! Spero stiate passando un bellissimo Natale, magari aprendo i regali bevendo una bella tazza di cioccolata calda……

Tutti i parenti riuniti per una grande festa, per scambiarsi regali che fanno sempre piacere anche se non sono voluti…….eh si! Il Natale è proprio un gran giorno! Il regalo comunque migliore è il pensiero e l’amore di una famiglia. Non c’è nessun altro regalo che tenga. Sicuramente.

Quindi ringrazio la mia famiglia, i miei amici e anche voi visitatori anonimi e non del blog che mi sopportate e mi sostenete sempre. Grazie!

Merry Christmas!

Feliz Navidad!

Joyeux Noel!

...

insomma se non avete ancora capito

...

Buon Natale!





L’Angolo della Nena

17 12 2008

Wowwwww! Siamo già a dicembre inoltrato! Siamo davvero vicini al Natale! Mi sembra siano passati solo pochi mesi da quello dell’anno scorso. È stato stupendo, mi sono divertita tantissimo. Spero che anche questo sia altrettanto bello. Amo il Natale! È diventato commerciale fino al limite, questo è verissimo, ma sinceramente non mi interessa granché: l’atmosfera che si respira in questo periodo dell’anno mi rende felice. Addobbare l’albero con ogni sorta di ninnoli che si trovano in giro, sparsi per casa o, nel caso, comprati nuovi di zecca; vedere tutte le luci e le decorazioni per la strada, quando fa buio; il freddo invernale che ci costringe a coprirci di lana e felpe giganti; le canzoni natalizie che si sentono cantare alla tv, a scuola, addirittura – anche se più raramente – per la strada; rannicchiarsi sotto caldissime coperte con in mano una tazza di cioccolata fumante; aspettare con impazienza la Vigilia come fosse una sorta di “Notte dei Desideri” e sperando che i nostri sogni si avverino… *_*

È tutto così stupendamente festivo e allegro! Ogni volta che dicembre si avvicina, la sola cosa a cui penso è Natale. È un periodo bellissimo, forse il più bello dell’anno. Anche per il fatto che, come ormai diciamo tutti, a Natale siamo tutti più buoni. È il concetto più bello che ci potesse essere!

Beh, questo è l’ultimo angolino che scriverò quest’anno. Dopotutto, il nostro Mascalzone concede le vacanze anche a noi! XP Colgo l’occasione per ringraziarvi tantissimo per avermi seguito finora. Spero vivamente di non essere stata noiosa o aver raccontato solo sciocchezze.

Image Hosted by ImageShack.us

Il Natale posa la sua magia su questo mondo. Osserva: tutto è più dolce e più bello.
_Norman Vincent Peale_

Image Hosted by ImageShack.us

Buon Natale a tutti!

Baci!

Image Hosted by ImageShack.us Dalla Nena    Image Hosted by ImageShack.us

Creative Commons License