Spazio Alle Buffonate!

6 04 2009

Quest’oggi Lord Craco lascerà tutti di diaccio, presentando a voi buffoni una donna pajaccio!!!!

Eh Si, c’è stato veramente poco da fare… infatti il buffone della settimana si presenta come una figura dell’universo femminile, ed è una tale di nome Sara… Un cliente fisso del circo, penserete subito voi..e come darvi torto ?!? E’ il primo elemento femmina che daltronde finisce in questo spazio… e si è proprio sforzata per conquistare il titolo della settimana, dando sfoggio di tutto il peggio di sè!!! Povero MascalzoneSimpa, che tante buffonate ha dovuto subire dall’atteggiamento pagliaccesco di questa neo-pajaccia… quante stronzate, pronunciate dalla sua boccuccia da clow, sono state agli ordini di questi giorni!! Prima fà degenero con me, sottoscritto Lord Craco..pensando di abbindolarmi con buffonate da quattro soldi ( generalmente i lavori del clown sono sempre assai ben retribuiti, ragion per cui “4 soldi=cifra vergognosa”)e provando ad instaurare un rapporto d’amicizia con me (cosa assolutamente inconcepibile per un duro come L.Craco) …ma per torgliermela di torno pensai bene d’affidarla al caro compare Mascalzone, incosciente io stesso del grosso degenero che di lì a poco si sarebbe creato. Non è varia, e già questo è piuttosto negativo per un essere femminile… e perdipiù la sua pagliacciaggine non si traduce in risate, skerzi o simpatiche buffonate nei confronti degli “spettatori”, ma semplicemente in continue lamentele, momenti di tristezza e tanta voglia di segregarla in una prigionia forzata a vita. Un vera buffona, degna di premio, e da snobbare in qualsiasi circostanza ella si faccia viva. Feccia pure, diciamolo pure….

.

«Guardatelo, dico io, questo sì che è un vero clown. Ma cos’è poi un vero clown? Non saprei, ma guardate lui: già sa fare di tutto e di più, e quando gli riesce qualcosa di nuovo, di incredibile, non sta nella pelle. Guardarlo è bello come osservare un bambino che scoprendo le insidie del mondo riesce, come per miracolo, a non inciampare. Sono rimasto teso durante tutto lo spettacolo, ma poi qualcuno ha iniziato a ridere, una risata fragorosa, come fosse solo, non come si ride per una battuta, ma una risata di gioia, come quella di un bambino; la persona che rideva ero io, ed il clown si chiamava Dimitri.» (Max Frisch)

.

Il vostro giullare, ma dal cuore reale……

Lord Craco

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: